Ciclismo, Cretti operata alla testa: "Condizioni critiche ma stabili"

È in coma farmacologico, prossimi giorni fondamentali

Ciclismo, Cretti operata alla testa: "Condizioni critiche ma stabili"

Claudia Cretti, la ciclista del Team Valcar-PBM coinvolta ieri in una brutta caduta durante la settima tappa del 28° Giro Rosa, la Isernia-Baronissi, è stata sottoposta ad urgente intervento chirurgico presso l'ospedale Rummo di Benevento. Le condizioni sono critiche ma stabili, la ragazza è in coma farmacologico. Fondamentali i prossimi giorni.

Questo il comunicato dell'ospedale Rummo di Benevento, dove la giovane ciclista è stata operata alla testa: "Attualmente la paziente è ricoverata in Neurorianimazione in condizioni neurologiche critiche ma stabili. A circa 24 ore dal drammatico evento le condizioni di Claudia se pur stabili permangono critiche e preoccupanti e la prognosi resta riservata. La Cretti ha subito un trauma cranico grave le cui lesioni (contusioni multiple ed ematomi) si sono manifestate rapidamente evolutive".

"È importante come reagirà nelle prossime 24-48 ore al delicato intervento chirurgico al quale è stata sottoposta durante la notte. Ora la giovane ciclista è in coma farmacologico indotto".

La 21enne ciclista bergamasca era finita a terra, in un tratto in discesa, sbattendo la testa contro il guardrail. "Grazie a tutte le persone che sono state vicine a Claudia Cretti con il pensiero nelle ultime ore", ha scritto la Valcar-Pbm su Facebook. "Le compagne di squadra saranno regolarmente a via dell'8/a tappa del Giro Rosa: questo è il miglior modo per stare vicine a Claudia".

Il sindaco, Clemente Mastella, si è recato in ospedale per esprimere la vicinanza sua e della città di Benevento alla ciclista e ai parenti. Mastella, al termine del colloquio con i genitori della giovane ciclista, ha ribadito la sua disponibilità rispetto "a qualsiasi esigenza dovesse emergere" durante il ricovero dell'atleta nella struttura ospedaliera del capoluogo sannita.

IL PAPÀ: "CLAUDIA SA LOTTARE"

"Claudia è una guerriera, è abituata a lottare e anche questa volta ce la farà". Sono le parole fiduciose pronunciate, con forte emozione, nella corsia dell'ospedale Rummo, a Benevento, da Giuseppe Cretti, papà di Claudia, la 21enne ciclista bergamasca caduta ieri nei pressi di Fragneto Monforte, durante la tappa 7/a tappa da Isernia a Baronissi del Giro rosa di ciclismo. "Tutti ci dicono - ha aggiunto - che siamo in buone mani, perché questo è un reparto con ottimi medici. Le due operazioni sono tecnicamente riuscite e adesso siamo speranzosi che quello che conseguirà possa evolversi nel migliore dei modi".

TAGS:
Cretti
Ciclismo
Giro donne

Argomenti Correlati

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X