Schwazer alle Olimpiadi: via alla petizione

Su chance.org iniziativa a favore del marciatore positivo ancora al doping

Foto change.org

"Noi vogliamo Alex Schwazer alle Olimpiadi di Rio!: è la petizione lanciata su www.change.org a sostegno della partecipazione ai Giochi del marciatore altoatesino, dopo la controversa positività agli steroidi anabolizzanti, contestata dallo stesso atleta e dal suo preparatore, il professor Sandro Donati. Intanto la Procura di Bolzano ha aperto unfascicolo in cui l'atleta è presunta parte lesa. Martedì 5 luglio sono in programma le controanalisi.

In poco tempo la petizione ha ottenuto quasi 200 firme virtuali. Tra i commenti quello del paladino antidoping, Sandro Donati: "Sono il suo allenatore, ho trascorso la mia vita lottando il doping, per questo sono stato emarginato per anni dalle Istituzioni sportive, posso garantire l'assoluta pulizia di Alex e l'incredibile CONTRASTO tra lo 'strano' controllo dell' 1 gennaio e i risultati di altri 14 controlli antidoping della IAAF e di 35 test ematici a sorpresa fatti dall'ospedale pubblico San Giovanni di Roma".

A sostegno di Schwazer anche Pasquale Bellotti, ex direttore della Scuola dello Sport di Coni ed esperto di doping: "Perché, una volta tanto, possa trionfare la ragionevolezza ed il buon senso. Solo i fessi, gli stolti e ovviamente l'innumerevole stuolo di quelli che sono in malafede possono o ipotizzare o sostenere che questo atleta sia o si sia dopato!".

TAGS:
Alex Schwazer
Atletica
Olimpiadi
Rio 2016
Petizione
Chance.org