Mondiali di Pechino: Zakari e Koki positive al doping

Le due keniane non hanno superato i controlli dopo le batterie

Zakary, Foto Afp

Primi casi di doping ai Mondiali di Atletica di Pechino. Le keniane Joyce Zakary (400 m) e Francisca Koki (400 hs) sarebbero risultate positive a un agente coprente di una sostanza non ancora resa nota (forse nandrolone). Dopo un clamoroso 50"41 Zakary fatto registrare in batteria (nuovo record nazionale) la Zakary non si è presentata al via in semifinale. La Koki invece era stata eliminata al primo turno.

La notizie della presunta positività delle due 400centiste getta nuove ombre sul Kenya, attuale leader del medagliare ai Mondiali di Pechino e di recente già finito nel mirino di alcuni media tedeschi e britannici proprio in relazione all'utilizzo di sostanza dopanti. Grande impressione, del resto, aveva fatto il tempo di lunedì della Zakary, che nei 400 metri aveva migliorato il record nazionale, dopo che già a luglio aveva cancellato dopo 31 anni il primato di Rose Waithera.

TAGS:
Atletica
Mondiali
Pechino
Doping
Zakary
Koki

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X