Atletica, Bolt conferma il ritiro nel 2017: "Serve troppo sacrificio"

"Più si invecchia più serve quella disciplina che non credo di avere"

foto lapresse

Usain Bolt ha confermato la volontà di lasciare il mondo dell'atletica dopo i Mondiali del 2017. "Più si invecchia più ci si deve sacrificare e personalmente non credo di avere la disciplina necessaria - ha ammesso a Sky Sports -. So quando è il momento di smettere". Prima però l'obiettivo è raggiungere gli 11 ori iridati ai prossimi Mondiali: "Ho sempre voluto essere come Pelè e Muhammad Alì che dominavano il loro sport".

La vita dell'atleta con allenamenti intensi e quell'attitudine al divertimento a cui Bolt non vuole rinunciare sono al centro del film sulla sua vita dal titolo "I am Bolt". "Invecchiando bisogna fare più fatica - ha commentato il giamaicano - e sinceramente non penso di aver quell'attitudine alla disciplina necessaria". Bolt come Michael Johnson: "Si è ritirato quando era al massimo, ma ha fatto tutto quello che doveva fare nello sport".

TAGS:
Atletica
Bolt
Mondiali 2017
Addio

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X