Cairoli come Rossi, orgoglio italiano

Li divide un unico titolo mondiale, ma i numeri confermano: sono due fenomeni dello sport, non solo della moto

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

ALBERTO GASPARRI

  • Antonio Cairoli, Foto Ufficio Stampa
  • Valentino Rossi (Afp)

Antonio Cairoli e Valentino Rossi sono buoni amici, si stimano come fanno tutti i grandi campioni dello sport, anche se in pista, sterrata o asfaltata che sia, non si sono mai incontrati. Troppo diversa la loro indole. Uno adora il fango e la sabbia, i salti, le partenze gomito a gomito con gli avversari, l'altro è un devoto della velocità, dà del tu alla guida in derapata ed è nato per far strisciare il ginocchio a terra. Però hanno almeno due qualità in comune: sono italiani "doc" e vanno forte, fortissimo, con le loro moto.

Cairoli è fresco di ottavo titolo nel motocross (ma a 29 anni può ancora arrotondare), Rossi, a 35 anni, ha perso lo smalto dei giorni migliori, ma è considerato tra i più grandi, se non il più grande, nell'era del Motomondiale. Hanno caratteri e personalità diverse, specchio anche della loro disciplina e della distanza chilometrica che li separa: più popolare e fascinosa quella del pesarese, più di nicchia e meno glamour quella del siciliano. Eppure la storia e i risultati dicono che Tony e Vale sono lo stesso pilota con due caschi diversi: 72 GP vinti su 170 disputati per Cairoli, 106 su 306 per il longevo Rossi. Otto campionati iridati nello spazio di dieci anni per Antonio (il primo nel 2005, l'ultimo solo domenica), nove in tredici (dal 1997 al 2009) per Vale. Anzi, forse a ben guardare, è proprio Cairoli quello in leggero vantaggio anche perché nel suo sport, il motocross, il mezzo meccanico conta decisamente meno che nella velocità. L'unico problema è che hanno pure un grande difetto in comune, a parte quello di essere cannibali (ma questo riguarda solo i loro rivali): sono unici, tanto che l'Italia della moto dovrà aspettare parecchio per ritrovare altri due piloti così. Ma anche uno solo come loro...

DITE LA VOSTRA: CLICCATE E VOTATE

Cairoli "sfida" Rossi: 8 titoli di Tony contro i 9 di Vale. Chi è più grande?

TAGS:
Antonio Cairoli
Valentino Rossi
MXGP
MotoGP
Motocross
Motomondiale

I VOSTRI COMMENTI

rossonerisiamnoi - 08/09/14

Come ho già scritto nell'altro articolo, vincere 8 titoli non è mai facile, complimenti ad entrambi

segnala un abuso

vita_29 - 08/09/14

per favore non accomunateli. Tony è molto meglio di Rossi, sia a livello sportivo che a livello umano

segnala un abuso

diavoluccio - 08/09/14

un caro pensiero al babbo di Tony , Benedetto, che ci ha lasciato recentemente, ricordando i sacrifici cha ha fatto per portare il figlioletto a correre con le mini-cross, tutte le settimane in camper da Patti (Messina) fino in Lombardia - Emilia ( andiamo in "continente", diceva lui ) dove si svolgono quasi tutte le gare di questi campionati .....per uno come lui 8 mondiali ancora sono pochi...

segnala un abuso

statecollegati - 08/09/14

Nella prima foto Antonio tiene in braccio la gomma che Stoner avrebbe voluto per continuare a correre, hahahahahahaha.

segnala un abuso