Motocross, in Francia Cairoli sbaglia due volte: è terzo

Il siciliano della Ktm cade mentre è in testa in entrambe le manche e consegna la vittoria a Desalle

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Domenica nera per Antonio Cairoli a St. Jean d'Angely, nona prova del Mondiale motocross. In Francia il siciliano della Ktm è caduto sia nella prima, sia nella seconda manche mentre era in testa, dicendo addio alla vittoria della MXGP. Purtroppo ne ha approfittato il suo rivale per il titolo, Clement Desalle (Suzuki), che si è imposto in entrambe le gare. Cairoli ha chiuso secondo e terzo, lasciando così il terzo gradino del podio assoluto a Jeremy van Horebeek (Yamaha). Desalle guadagna 8 punti su Tony e si porta a -20 punti nella generale.

IngrandisciDisattiva slideshow
Foto 1

Foto 2

Foto 3

Ufficio Stampa

Foto 4

Foto 5

Foto 6

Foto 7

Foto 8

Foto 9

Foto 10

Foto 11

Foto 12

Ufficio Stampa

Foto 13

Ufficio Stampa

Foto 14

Foto 15

Foto 16

Foto 17

Ufficio Stampa

Foto 18

Foto 19

Foto 20

Ufficio Stampa

Foto 21

Foto 22

Foto 23

Foto 24

Foto 25

Ufficio Stampa

Foto 26

Ufficio Stampa

Foto 27

Ufficio Stampa

Foto 28

Ufficio Stampa

Foto 29

Ufficio Stampa

    La prima manche sembrava in cassaforte per Cairoli, partito davanti a tutti e bravo ad allungare fin dalle prime battute. Alle sue spalle si è insediato subito Desalle, che poco dopo metà gara ha approfittato di un errore del rivale: il siciliano è caduto all'uscita da un insidioso dente, faticando a ripartire. Il belga non se l'è fatto dire due volte e alla fine, nonostante la rimonta di Tony, è riuscito a difendere la prima posizione. Altro terzo posto per van Horebeek, che ha preceduto Kevin Strijbos (Suzuki) ed Evgeny Bobryshev (Honda), tornato in pista dopo essere stato costretto a saltare la trasferta britannica per la mancanza del visto. Costretto al forfait dopo il warmup Tyla Rattray (Husqvarna), subito a terra la wild card di lusso Sebastien Pourcel (Kawasaki), la migliore Kawasaki è stata quella di Steven Frossard, sesto, con Gautier Paulin ancora convalescente e Tommy Searle caduto e poi 17°. "Top ten" per Davide Guarneri con la TM, mentre David Philippaerts (Yamaha), è risalito sino al 15° posto dopo una brutta partenza. La seconda manche si è svolta in perfetta fotocopia. Cairoli è scattato come un fulmine e Desalle si è messo al suo inseguimento. Il vantaggio del campione di Patti è rimasto di tutta sicurezza, ma a due giri dal termine Tony è scivolato mentre si apprestava a effettuare un doppiaggio. Questa volta, però, oltre a Desalle ne ha approfittato anche van Horebeek. Cairoli le ha provate tutte per riconquistare almeno la seconda piazza, ma ha tagliato il traguardo di un soffio alle spalle dei due belgi. Una beffa per lui, che aveva in pugno una grande doppietta e invece si ritrova con Desalle più vicino. A Maggiora, il 15 giugno, avrà una gran voglia di vendicarsi. Bella gara di Frossard, quarto e non lontano dai primissimi, con Bobryshev ancora quinto. Searle si è riscattato e ha chiuso sesto, mentre Guarneri si è migliorato, strappando un'ottima nona posizione. Ritirato Philippaerts a causa di un problema al polso destro. Solo 13° Strijbos, vittima di una caduta, e 20° Pourcel.

    MX2: HERLINGS, SEMPRE LUI

    Jeffrey Herlings

    La notizia della MX2 è una non notizia: Jeffrey Herlings ha vinto il GP con una scontata doppietta, che va allungare il suo libro dei record (14 manche vinte sulle 18 disputate quest'anno). Nemmeno un attimo di incertezza sul nome del vincitore, visto che l'olandesino della Ktm si è infilato per primo nella curva subito dopo il traguardo e nessuno l'ha più visto. Altri 50 punti per lui e leadership della classifica generale saldamente nelle sue mani. Arnaud Tonus (Kwasaki) e Jordi Tixier (Ktm), rispettivamente secondo e terzo nell'assoluta, si sono dovuti accontentare di spartirsi le altre posizioni del podio: lo svizzero ha chiuso due volte alle spalle di Herlings, mentre il francese è stato prima quarto e poi terzo. Sfortunato Valentin Guillod (Ktm), che dopo essere stato terzo in apertura è caduto nella successiva corsa, chiudendo nono. Trasferta da dimenticare, invece, per Ivo Monticelli (Ktm). Il pilota del team Marchetti era quinto a 5' dalla fine della prima manche quando è finito a terra nello stesso punto di Cairoli, dovendosi ritirare. Nella seconda gara è partito male e nelle prime fasi della corsa è incappato in una caduto di gruppo, che lo ha costretto a un altro stop.

    LE CLASSIFICHE

    MXGP
    Gara 1 top ten
    : 1. Clement Desalle (BEL, Suzuki), 33:48.880; 2. Antonio Cairoli (ITA, KTM), +0:00.602; 3. Jeremy Van Horebeek (BEL, Yamaha), +0:34.663; 4. Kevin Strijbos (BEL, Suzuki), +0:37.158; 5. Evgeny Bobryshev (RUS, Honda), +0:41.290; 6. Steven Frossard (FRA, Kawasaki), +0:45.568; 7. Xavier Boog (FRA, Honda), +1:01.240; 8. Shaun Simpson (GBR, KTM), +1:06.237; 9. Dennis Ullrich (GER, KTM), +1:08.293; 10. Davide Guarneri (ITA, TM), +1:15.518.
    Gara 2 top ten: 1. Clement Desalle (BEL, Suzuki), 33:47.790; 2. Jeremy Van Horebeek (BEL, Yamaha), +0:01.575; 3. Antonio Cairoli (ITA, KTM), +0:01.774; 4. Steven Frossard (FRA, Kawasaki), +0:06.786; 5. Evgeny Bobryshev (RUS, Honda), +0:42.302; 6. Tommy Searle (GBR, Kawasaki), +0:53.826; 7. Rui Goncalves (POR, Yamaha), +0:55.634; 8. Matiss Karro (LAT, KTM), +1:09.383; 9. Davide Guarneri (ITA, TM), +1:13.164; 10. Shaun Simpson (GBR, KTM), +1:13.964.
    Classifica assoluta GP top ten: 1. Clement Desalle (BEL, SUZ), 50 punti; 2. Jeremy Van Horebeek (BEL, YAM), 42 p.; 3. Antonio Cairoli (ITA, KTM), 42 p.; 4. Steven Frossard (FRA, KAW), 33 p.; 5. Evgeny Bobryshev (RUS, HON), 32 p.; 6. Kevin Strijbos (BEL, SUZ), 26 p.; 7. Shaun Simpson (GBR, KTM), 24 p.; 8. Rui Goncalves (POR, YAM), 23 p.; 9. Matiss Karro (LAT, KTM), 23 p.; 10. Davide Guarneri (ITA, TM), 23 p.
    Classifica mondiale top ten: 1. Antonio Cairoli (ITA, KTM), 393 punti; 2. Clement Desalle (BEL, SUZ), 373 p.; 3. Jeremy Van Horebeek (BEL, YAM), 358 p.; 4. Kevin Strijbos (BEL, SUZ), 276 p.; 5. Gautier Paulin (FRA, KAW), 205 p.; 6. Steven Frossard (FRA, KAW), 197 p.; 7. Shaun Simpson (GBR, KTM), 183 p.; 8. Evgeny Bobryshev (RUS, HON), 168 p.; 9. Maximilian Nagl (GER, HON), 166 p.; 10. Xavier Boog (FRA, HON), 159 p.

    MX2
    Gara 1 top ten
    : 1. Jeffrey Herlings (NED, KTM), 34:07.083; 2. Arnaud Tonus (SUI, Kawasaki), +0:19.178; 3. Valentin Guillod (SUI, KTM), +0:20.249; 4. Jordi Tixier (FRA, KTM), +0:30.491; 5. Romain Febvre (FRA, Husqvarna), +0:41.655; 6. Dylan Ferrandis (FRA, Kawasaki), +0:56.313; 7. Max Anstie (GBR, Yamaha), +1:01.818; 8. Aleksandr Tonkov (RUS, Husqvarna), +1:09.508; 9. Jeremy Seewer (SUI, Suzuki), +1:13.405; 10. Petar Petrov (BUL, Yamaha), +1:15.163.
    Gara 2 top ten: 1. Jeffrey Herlings (NED, KTM), 35:38.863; 2. Arnaud Tonus (SUI, Kawasaki), +0:08.844; 3. Jordi Tixier (FRA, KTM), +0:42.104; 4. Romain Febvre (FRA, Husqvarna), +0:48.795; 5. Tim Gajser (SLO, Honda), +0:55.255; 6. Dylan Ferrandis (FRA, Kawasaki), +1:24.411; 7. Jeremy Seewer (SUI, Suzuki), +1:25.905; 8. Petar Petrov (BUL, Yamaha), +1:26.927; 9. Valentin Guillod (SUI, KTM), +1:27.220; 10. Jose Butron (ESP, KTM), +1:41.044.
    Classifica assoluta GP top ten: 1. Jeffrey Herlings (NED, KTM), 50 punti; 2. Arnaud Tonus (SUI, KAW), 44 p.; 3. Jordi Tixier (FRA, KTM), 38 p.; 4. Romain Febvre (FRA, HUS), 34 p.; 5. Valentin Guillod (SUI, KTM), 32 p.; 6. Dylan Ferrandis (FRA, KAW), 30 p.; 7. Tim Gajser (SLO, HON), 26 p.; 8. Jeremy Seewer (SUI, SUZ), 26 p.; 9. Petar Petrov (BUL, YAM), 24 p.; 10. Max Anstie (GBR, YAM), 22 p.
    Classifica mondiale top ten: 1. Jeffrey Herlings (NED, KTM), 394 punti; 2. Arnaud Tonus (SUI, KAW), 349 p.; 3. Romain Febvre (FRA, HUS), 297 p.; 4. Jordi Tixier (FRA, KTM), 291 p.; 5. Dylan Ferrandis (FRA, KAW), 278 p.; 6. Tim Gajser (SLO, HON), 235 p.; 7. Aleksandr Tonkov (RUS, HUS), 216 p.; 8. Valentin Guillod (SUI, KTM), 205 p.; 9. Jose Butron (ESP, KTM), 199 p.; 10. Glenn Coldenhoff (NED, SUZ), 176 p.

    TAGS:
    Motocross
    Cairoli
    St Jean d'Angely

    I VOSTRI COMMENTI

    marco_lag70 - 03/06/14

    forza Tony!! non mollare!!

    segnala un abuso