Motocross, solo la sfortuna nega la doppietta a Cairoli

In Olanda il siciliano vince con un terzo e un primo posto di manche: è sempre più in fuga in classifica

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Cairoli scatta al comando

Antonio Cairoli ha vinto il 67° GP della carriera nel Mondiale motocross, imponendosi alla sua maniera sulla sabbia di Valkenswaard. In Olanda, però, il siciliano della Ktm non è riuscito a centrare la doppietta in MXGP a causa della rottura dei raggi in gara-1, che l'ha costretto al terzo posto. Sul podio del GP sono saliti anche i due belgi Jeremy van Horebeek (Yamaha) e Kevin Strijbos (Suzuki). In classifica generale Cairoli ha 267 punti, 31 in più di van Horebeek.

IngrandisciDisattiva slideshow
Foto 1

Foto 2

Foto 3

Foto 4

Foto 5

Foto 6

Foto 7

Foto 8

Foto 9

Ufficio Stampa

Foto 10

Foto 11

Foto 12

Foto 13

Foto 14

Foto 15

Foto 16

Foto 17

Foto 18

Foto 19

Foto 20

Foto 21

Foto 22

Ufficio Stampa

Foto 23

Foto 24

Foto 25

Foto 26

Ufficio Stampa

Foto 27

Foto 28

Foto 29

Ufficio Stampa

Foto 30

Foto 31

Foto 32

Foto 33

Foto 34

Foto 35

Foto 36

Foto 37

Foto 38

Ufficio Stampa

Foto 39

Foto 40

    Nella prima manche Cairoli è partito davanti a tutti e non ha faticato a prendere il largo, ma a due giri dal termine, con la vittoria in pugno, ha rotto alcuni raggi della ruota anteriore e ha dovuto rallentare, chiudendo terzo. Ne hanno approfittato Gautier Paulin (Kawasaki) e Jeremy van Horebeek (Yamaha), che lo hanno preceduto nell'ordine. Solo quarto Clement Desalle (Suzuki) davanti a Evgeny Bobryshew (Honda), mentre la migliore delle TM è stata quella di Tanel Leok (11°), con Davide Guarneri 12° e David Philippaerts (Yamaha) 14°. Niente inconvenienti, invece, in gara-2. Cairoli è scattato ancora come un fulmine e nessuno l'ha più visto: per lui sesta vittoria di fila a Valkenswaard. Dietro non hanno nemmeno provato a inseguirlo e si sono accontentati di lottare per gli altri due gradini del podio. Alla fine l'hanno spuntata il sorprendente Strijbos e il sempre più solido van Horebeek. Altra quarta piazza per Desalle, mentre Paulin è rimasto subito vittima di una brutta caduta, coinvolgendo anche Evgeny Bobryshev, ed è stato travolto da chi lo seguiva. Per lui ritiro inevitabile. Stessa sorte per Guarneri (11° Leok con l'altra TM), costretto allo stop da problemi alla schiena, e ancora 14° l'influenzato Philippaerts. Rientro difficile per Ken De Dycker (Ktm), sempre out, mentre erano assenti Max Nagl e Todd Waters, entrambi vittime di un infortunio in allenamento. Non ce l'ha fatta a correre, infine, Tommy Searle, che ha rinunciato dopo le qualifiche a causa del dolore al polso destro rotto in Thailandia.

    IN MX2 STRAPOTERE DI HERLINGS

    Jeffrey Herlings (IPP), Foto IPP

    In MX2 doppietta come da pronostico per Jeffrey Herlings. Sulla pista di casa l'olandese in sella alla Ktm ha vinto a mani basse entrambe le manche, prendendo la testa del gruppo dopo poche curve e infliggendo distacchi pesantissimi a tutti i suoi avversari. Gli altri si sono dovuto accontentare delle briciole, con Romain Febvre (Husqvarna) e Jordi Tixier (Ktm) sul podio assoluto grazie, rispettivamente, a due terzi posti e a un secondo e un quinto (condito da due cadute). Bravo Ivo Monticelli (Ktm), nell'ordine 16° e 13°, assente per infortunio Glenn Coldenhoff (Suzuki). Grazie a questo successo Herlings ritorna al comando della classifica generale con 244 punti contro i 229 di Arnaud Tonus (Kawasaki), quinto dietro a Valentin Guillod (Ktm) dopo essere stato 12° e 2° in rimonta.

    LE CLASSIFICHE

    MXGP
    Gara 1 top ten: 1. Gautier Paulin (FRA, Kawasaki), 34:53.781; 2. Jeremy Van Horebeek (BEL, Yamaha), +0:09.759; 3. Antonio Cairoli (ITA, KTM), +0:18.371; 4. Clement Desalle (BEL, Suzuki), +0:30.792; 5. Evgeny Bobryshev (RUS, Honda), +0:32.695; 6. Kevin Strijbos (BEL, Suzuki), +0:46.964; 7. Tyla Rattray (RSA, Husqvarna), +0:48.846; 8. Joel Roelants (BEL, Honda), +0:50.977; 9. Marc de Reuver (NED, Honda), +1:16.555; 10. Steven Frossard (FRA, Kawasaki), +1:17.789.
    Gara 2 top ten: 1. Antonio Cairoli (ITA, KTM), 35:21.488; 2. Kevin Strijbos (BEL, Suzuki), +0:10.683; 3. Jeremy Van Horebeek (BEL, Yamaha), +0:20.504; 4. Clement Desalle (BEL, Suzuki), +0:29.708; 5. Joel Roelants (BEL, Honda), +0:39.061; 6. Steven Frossard (FRA, Kawasaki), +0:40.778; 7. Tyla Rattray (RSA, Husqvarna), +0:43.793; 8. Shaun Simpson (GBR, KTM), +0:48.536; 9. Xavier Boog (FRA, Honda), +1:13.651; 10. Matiss Karro (LAT, KTM), +1:16.979.
    Assoluta GP top ten: 1. Antonio Cairoli (ITA, KTM), 45 punti; 2. Jeremy Van Horebeek (BEL, YAM), 42 p.; 3. Kevin Strijbos (BEL, SUZ), 37 p.; 4. Clement Desalle (BEL, SUZ), 36 p.; 5. Joel Roelants (BEL, HON), 29 p.; 6. Tyla Rattray (RSA, HUS), 28 p.; 7. Steven Frossard (FRA, KAW), 26 p.; 8. Gautier Paulin (FRA, KAW), 25 p.; 9. Tanel Leok (EST, TM), 20 p.; 10. Evgeny Bobryshev (RUS, HON), 19 p.
    Classifica mondiale top ten: 1. Antonio Cairoli (ITA, KTM), 267 punti; 2. Jeremy Van Horebeek (BEL, YAM), 236 p.; 3. Clement Desalle (BEL, SUZ), 230 p.; 4. Gautier Paulin (FRA, KAW), 205 p.; 5. Kevin Strijbos (BEL, SUZ), 182 p.; 6. Maximilian Nagl (GER, HON), 166 p.; 7. Evgeny Bobryshev (RUS, HON), 114 p.; 8. Shaun Simpson (GBR, KTM), 113 p.; 9. Joel Roelants (BEL, HON), 112 p.; 10. Xavier Boog (FRA, HON), 108 p.

    MX2
    Gara 1 top ten: 1. Jeffrey Herlings (NED, KTM), 34:15.867; 2. Jordi Tixier (FRA, KTM), +1:07.713; 3. Romain Febvre (FRA, Husqvarna), +1:09.289; 4. Valentin Guillod (SUI, KTM), +1:22.228; 5. Aleksandr Tonkov (RUS, Husqvarna), +1:29.254; 6. Max Anstie (GBR, Yamaha), +1:30.486; 7. Julien Lieber (BEL, Suzuki), +1:39.265; 8. Dylan Ferrandis (FRA, Kawasaki), +1:43.269; 9. Tim Gajser (SLO, Honda), +1:46.792; 10. Jose Butron (ESP, KTM), +1:48.963.
    Gara 2 top ten: 1. Jeffrey Herlings (NED, KTM), 34:41.469; 2. Arnaud Tonus (SUI, Kawasaki), +0:45.837; 3. Romain Febvre (FRA, Husqvarna), +0:46.825; 4. Dylan Ferrandis (FRA, Kawasaki), +0:47.909; 5. Jordi Tixier (FRA, KTM), +1:08.651; 6. Jose Butron (ESP, KTM), +1:12.233; 7. Valentin Guillod (SUI, KTM), +1:12.785; 8. Aleksandr Tonkov (RUS, Husqvarna), +1:15.787; 9. Tim Gajser (SLO, Honda), +1:22.671; 10. Julien Lieber (BEL, Suzuki), +1:28.894.
    Assoluta GP top ten: 1. Jeffrey Herlings (NED, KTM), 50 punti; 2. Romain Febvre (FRA, HUS), 40 p.; 3. Jordi Tixier (FRA, KTM), 38 p.; 4. Valentin Guillod (SUI, KTM), 32 p.; 5. Arnaud Tonus (SUI, KAW), 31 p.; 6. Dylan Ferrandis (FRA, KAW), 31 p.; 7. Aleksandr Tonkov (RUS, HUS), 29 p.; 8. Jose Butron (ESP, KTM), 26 p.; 9. Julien Lieber (BEL, SUZ), 25 p.; 10. Tim Gajser (SLO, HON), 24 p.
    Classifica mondiale top ten: 1. Jeffrey Herlings (NED, KTM), 244 punti; 2. Arnaud Tonus (SUI, KAW), 229 p.; 3. Romain Febvre (FRA, HUS), 198 p.; 4. Dylan Ferrandis (FRA, KAW), 185 p.; 5. Jordi Tixier (FRA, KTM), 185 p.; 6. Glenn Coldenhoff (NED, SUZ), 176 p.; 7. Aleksandr Tonkov (RUS, HUS), 159 p.; 8. Tim Gajser (SLO, HON), 145 p.; 9. Valentin Guillod (SUI, KTM), 139 p.; 10. Jose Butron (ESP, KTM), 131 p.

    TAGS:
    Motocross
    Valkenswaard
    Cairoli
    Paulin
    Desalle
    Van Horebeek

    I VOSTRI COMMENTI

    robytito - 05/05/14

    Il 222 e' di categoria superiore!! Immenso TONY!!

    segnala un abuso

    maxlupez - 04/05/14

    Oggi grande Italia con ony e Vale!!!!

    segnala un abuso