Motocross, Cairoli fa doppietta in Thailandia

Il siciliano guadagna la testa della MXGP, in MX2 primo storico punto per una donna

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Una partenza della MXGP

Antonio Cairoli ha vinto il GP di Thailandia, seconda tappa del Mondiale di motocross, e si è portato al comando della classifica di MXGP. A Si Racha il siciliano della Ktm ha dominato le due manche, precedendo in entrambe le occasioni lo storico rivale Clement Desalle (Suzuki). Terzo assoluto Jeremy van Horebeek (Yamaha). Deludente il francese Gautier Paulin (Kawasaki), che ha perso la tabella rossa di leader, chiudendo due volte quarto.

Jeffrey Herlings

Nella prima manche Cairoli ha corso alla sua maniera, con una partenza fulminante e un ritmo insostenibile per tutti. Alle sue spalle, come spesso accaduto nelle ultime stagioni, si è piazzato Clement Desalle, anche se a quasi 15". Al terzo posto il promettente Jeremy van Horebeek (Yamaha), mentre Gautier Paulin (Kawasaki), vincitore in Qatar, non è andato oltre la quarta piazza davanti a Kevin Strijbos e Max Nagl, secondo assoluto a Losail. Bravo Davide Guarneri, ottavo con la TM (che ha piazzato anche Leok al 13° posto), mentre David Philippaerts (Yamaha) ha raccolto uno zero a causa di un problema tecnico. Per Cairoli un po' più complicata è stata gara-2. Il sette volte iridato è partito davanti a tutti, ma alla prima curva ha lasciato spazio a Desalle e van Horebeek. Il missile di Patti li ha seguiti per metà gara, prima di sferrare l'assalto decisivo. Tony si è mangiato in un sol boccone il belga della Yamaha e poi ha messo nel mirino Desalle, che ha provato a resistere, ma poi ha ceduto di schianto, beccandosi un altro distacco abissale. Si è confermato ottavo Guarneri, mentre ancora un ritiro per Philippaerts. In classifica generale Cairoli ha 16 punti in più di Nagl, quarto nella seconda frazione davanti all'altra Honda Hrc di Evgeny Bobryshev. Bravo l'australiano dell'Husqvarna (ancora orfana di Rattray), Todd Waters, sesto dopo il decimo posto in apertura

MX2: DOMINA HERLINGS, STORICA LANCELOT

Livia Lancelot

Dopo che in Qatar non aveva del tutto convinto, pur vincendo il GP, Jeffrey Herlings ha incamerato la prima doppietta della stagione in MX2, aggiudicandosi d'autorità entrambe le manche e allungando subito in classifica generale. Nella prima l'olandese della Ktm è partito bene ed è scappato via subito, precedendo Glen Coldenhoff (Suzuki) e Arnaud Tonus (Kawasaki). Nella seconda ha avuto a che fare con un coriaceo Max Anstie (sesto in apertura con la Yamaha), riuscendo ad avere la meglio sull'inglese, poi secondo, nel finale di gara. Terzo Romain Febvre con l'Husqvarna. Bravo Alessandro Lupino (Kawasaki), ottavo e settimo dopo due partenze intorno alla decima piazza. Impresa storica per Livia Lancelot. La ragazza francese ha pagato il ritmo e la temperatura infernali, ma ha tenuto duro e nella seconda manche, anche grazie al ritiro di tanti piloti, è riuscita a chiudere al 20° posto (a 4 giri), strappando il primo punto iridato di una donna nel Mondiale.

LE CLASSIFICHE DEL GP DI THAILANDIA

MXGP
Gara-1 top ten: 1. Antonio Cairoli (ITA, KTM), 34:26.300; 2. Clement Desalle (BEL, Suzuki), +0:14.798; 3. Jeremy Van Horebeek (BEL, Yamaha), +0:31.856; 4. Gautier Paulin (FRA, Kawasaki), +0:37.008; 5. Kevin Strijbos (BEL, Suzuki), +0:44.884; 6. Maximilian Nagl (GER, Honda), +0:50.347; 7. Shaun Simpson (GBR, KTM), +0:56.111; 8. Davide Guarneri (ITA, TM), +1:09.408; 9. Xavier Boog (FRA, Honda), +1:10.985; 10. Todd Waters (AUS, Husqvarna), +1:13.856.
Gara-2 top ten: 1. Antonio Cairoli (ITA, KTM), 35:05.060; 2. Clement Desalle (BEL, Suzuki), +0:13.336; 3. Jeremy Van Horebeek (BEL, Yamaha), +0:30.809; 4. Maximilian Nagl (GER, Honda), +0:47.127; 5. Evgeny Bobryshev (RUS, Honda), +1:00.667; 6. Todd Waters (AUS, Husqvarna), +1:01.753; 7. Rui Goncalves (POR, Yamaha), +1:03.518; 8. Davide Guarneri (ITA, TM), +1:07.127; 9. Gautier Paulin (FRA, Kawasaki), +1:11.149; 10. Xavier Boog (FRA, Honda), +1:22.690.
Classifica di campionato: 1. Antonio Cairoli (ITA, KTM), 92 punti; 2. Maximilian Nagl (GER, HON), 76 p.; 3. Gautier Paulin (FRA, KAW), 75 p.; 4. Jeremy Van Horebeek (BEL, YAM), 72 p.; 5. Clement Desalle (BEL, SUZ), 71 p.; 6. Evgeny Bobryshev (RUS, HON), 51 p.; 7. Kevin Strijbos (BEL, SUZ), 50 p.; 8. Steven Frossard (FRA, KAW), 49 p.; 9. Todd Waters (AUS, HUS), 43 p.; 10. Joel Roelants (BEL, HON), 38 p. 

MX2
Gara-1 top ten: 1. Jeffrey Herlings (NED, KTM), 34:33.175; 2. Glenn Coldenhoff (NED, Suzuki), +0:05.414; 3. Arnaud Tonus (SUI, Kawasaki), +0:07.604; 4. Dylan Ferrandis (FRA, Kawasaki), +0:13.176; 5. Jordi Tixier (FRA, KTM), +0:21.196; 6. Max Anstie (GBR, Yamaha), +0:28.504; 7. Aleksandr Tonkov (RUS, Husqvarna), +0:39.462; 8. Alessandro Lupino (ITA, Kawasaki), +0:44.566; 9. Romain Febvre (FRA, Husqvarna), +0:50.447; 10. Christophe Charlier (FRA, Yamaha), +0:53.144.
Gara-2 top ten: 1. Jeffrey Herlings (NED, KTM), 35:13.794; 2. Max Anstie (GBR, Yamaha), +0:07.774; 3. Romain Febvre (FRA, Husqvarna), +0:17.075; 4. Glenn Coldenhoff (NED, Suzuki), +0:20.185; 5. Dylan Ferrandis (FRA, Kawasaki), +0:26.701; 6. Jordi Tixier (FRA, KTM), +0:30.492; 7. Alessandro Lupino (ITA, Kawasaki), +0:48.060; 8. Aleksandr Tonkov (RUS, Husqvarna), +0:54.571; 9. Arnaud Tonus (SUI, Kawasaki), +0:59.486; 10. Jose Butron (ESP, KTM), +1:04.789.
Classifica di campionato: 1. Jeffrey Herlings (NED, KTM), 97 punti; 2. Dylan Ferrandis (FRA, KAW), 74 p.; 3. Glenn Coldenhoff (NED, SUZ), 69 p.; 4. Romain Febvre (FRA, HUS), 66 p.; 5. Arnaud Tonus (SUI, KAW), 65 p.; 6. Jordi Tixier (FRA, KTM), 59 p.; 7. Aleksandr Tonkov (RUS, HUS), 58 p.; 8. Jose Butron (ESP, KTM), 50 p.; 9. Alessandro Lupino (ITA, KAW), 42 p.; 10. Max Anstie (GBR, YAM), 41 p.

TAGS:
Motocross
Cairoli
Herlings
Lancelot

I VOSTRI COMMENTI

COSPAZ - 24/03/14

Avvolte, anzi molto spesso gara 1 è molto più avvincente di gara 2. Sarò inascoltato ma vi invito a proporre anche la diretta di gara 1, dal momento in cui i palinsesti mandati in onda la domenica al posto di gara 1 sono veramente improponibili

segnala un abuso

Jack789 - 11/03/14

scusate ma è una vergogna!! perchè avete comprato i diritti se poi trasmettete le gare a metà??
è come se trasmetteste solo il secondo tempo del vostro amato milan e del primo tempo fate vedere solo gli highlights!!! vi sembra una cosa corretta e sensata??
che senso a ha?? nessuno!!!
tra l'altro esiste anche la categoria femminile dove abbiamo anche li una campionessa del mondo in carica..
forza tony222 e kiara8


segnala un abuso

robytito - 10/03/14

Grande TONINO, sempre il n.1!!!!

segnala un abuso

rm1975 - 09/03/14

sarebbe una cosa molto gradita vedere gara 1

segnala un abuso

sasso16 - 09/03/14

Bella gara da vero..mi chiedo se per tutto l'anno si vedrà solo gara 2, avrei gradito anche la 1° almeno della mxgp.

segnala un abuso