Motocross, Cairoli inizia con un terzo posto assoluto in Qatar

Paulin primo leader della classifica grazie al successo in gara-2. In MX2 successo di Herlings

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Paulin (mxgp.com)

E' cominciata con un podio la stagione di Tony Cairoli nel Mondiale motocross. Sotto i riflettori del Qatar, sulla pista realizzata vicino al circuito di Losail, il sette volte iridato ha raccolto un secondo e un terzo posto di manche nella MXGP, chiudendo terzo la classifica del GP, prima tappa del campionato. Il GP è andato al francese Paulin (Kawasaki), terzo e primo, davanti al tedesco Max Nagl (Honda), primo e quarto. Un buon esordio per Cairoli, considerata la recente piccola frattura al perone rimediata a Montevarchi.

Una partenza della MXGP

Nella prima manche Cairoli è scattato quinto e poco per volta ha superato gli avversari, arrivando a un paio di secondi dal sorprendente Max Nagl, andato a vincere con una certa autorità per la gioia del team Honda. Dietro al pilota Ktm si è piazzata la squadra Kawasaki ufficiale con Gautier Paulin terzo e Steven Frossard quarto. Deludente il vice campione Clement Desalle (Suzuki), solo nono, mentre è andata peggio a Davide Guarneri, 12° con la TM, e David Philippaerts, 13° con la Yamaha. Nella seconda il siciliano di Patti non è riuscito ad uscire dal cancelletto davanti a tutti e si è messo all'inseguimento dei due francesi in verde. In questo momento, però, Cairoli non ha ancora il ritmo dei tempi migliori (come confermato dall'andatura claudicante per salire sul podio) e si è dovuto accontentare di tenere alle spalle Nagl e van Horebeek. Chiusura amara per Guarneri, costretto al ritiro (14° Leok con l'altra TM), e piccoli passi avanti per Philippaerts, 12°. Assente l'infortunato Ken De Dycker, coraggiosa e grintosa prova di Kevin Strijbos, reduce dalla frattura del bacino, che alla fine ha raccolto gli stessi punti del compagno di squadra Desalle. Da rivedere l'Husqvarna: Tyla Rattray ha dato forfait per la rottura di un mignolo, mentre l'australiano Todd Waters è stato 14° e 11°. "Il podio è un buon risultato - ha raccontato Cairoli a fine gara - . La caviglia mi faceva male e oltre a questo il non essermi allenato negli ultimi dieci giorni ha influito sul rendimento. Il campionato è lungo e dunque l’obiettivo era fare punti e ci sono riuscito. Va bene così e sono soddisfatto anche se non sono riuscito a spingere al massimo. Spero che la situazione fisica migliori in vista della Thailandia".

In MX2 vittoria doveva essere e vittoria è stata per Jeffrey Herlings. L'olandese della Ktm, però, è stato aiutato da un po' di fortuna visto che nel finale di gara-2 si è spenta la moto a Max Anstie, fino a quel momento saldamente al comando dopo il ritiro per un problema tecnico nella prima manche, e il campione del mondo è riuscito a conquistare subito la tabella rossa grazie a un secondo posto in apertura e a una vittoria nella seconda frazione nonostante partenze difficili, contatti e cadute. Sul podio con lui sono saliti i francesi Dylan Ferrandis (Kawasaki), primo e sesto, e Romain Febvre (Husqvarna), quinto e quarto. Inizio in salita per Alessandro Lupino (Kawasaki): per lui solo un 11° e un 16° posto dopo avvii tutti difficoltosi.

TAGS:
Motocross
GP Qatar
Cairoli
MXGP
MX2

I VOSTRI COMMENTI

MRC0406 - 03/03/14

C'è qualche speranza di vedere ambedue le manche domenica prossima?

segnala un abuso

nonno84 - 02/03/14

Paulin fa già paura Cairoli a corso con una frattura nella prima mance sorpassa Paulin da manuale nella secondaccontrolla arriva a pochi secondi e Paulin fa già paura mi sa che e tutto il contrario il 222 sarà ancora il re

segnala un abuso

tiztiz - 01/03/14

Grande Cairoli!!!!!!!!!!!!!! mi accodo ai complimenti di 'fulmine1' per MEDIASET!!!!!!!!!!

segnala un abuso

fulmine1 - 01/03/14

Innanzi tutto voglio ringraziare tutti voi di MEDIASET che ci permettete di poter vedere questo che è uno tra gli sport più spettacolari dove abbiamo il nostro grande Tonino che porta alto i colori della nostra bandiera.Poi un commento sulla gara di stasera,Cairoli ha fatto una gara stupenda e intelligente (visto il problema al perone)ed essendo la prima gara ha fatto bene a non prendere rischi,ha tutto il tempo per recuperare.

segnala un abuso