Dakar 2014: primo successo di Roma

Lo spagnolo al volante della Mini vince la terza tappa e balza al comando della generale. Fra le moto si impone ancora Barreda Bort

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

In gara, foto Afp

Secondo vittoria consecutiva della Mini in questa Dakar 2014. Dopo il successo di Peterhansel di ieri nella seconda tappa, la casa britannica strappa con Nani Roma la terza frazione, 596 chilometri da San Rafael a San Juan, in Argentina. Lo spagnolo si porta anche in vetta alla generale. Fra le moto è sempre dominio Honda con Barreda Bort che resta anche in testa alla classifica totale.

Grande successo quello dello spagnolo Nani Roma con la sua Mini che, quarto nella generale fra le auto questa mattina, ha coperto i 301 chilometri della speciale in 2 ore, 58 minuti e 52 secondi, precedendo il polacco Holowczyc (+1'07), il sudafricano Poulter (+3'19) su Toyota, il francese Chicherit (+6'52) e l'americano Gordon (+7'02) con la Hummer.
Grande sconfitto di giornata è il vincitore di ieri e detentore del titolo Peterhansel, giunto al traguardo con oltre 28 minuti di ritardo. In classifica generale Roma comanda con 9'06 su Terranova, 10' su Al-Attiyah, 12'02 su Sainz e 24'08 su Peterhansel. Fra le moto è sempre dominio Honda con Barreda Bort che, dopo la vittoria nella prima tappa, si impone nella terza frazione completando i 373 chilometri di speciale in 3 ore, 47 minuti e 3 secondi. Alle sue spalle il francese Cyril Despres con la Yamaha, a 4'41, e lo spagnolo Marc Coma (Ktm), a 6'56. 42esimo, e primo degli italiani al traguardo, è Paolo Ceci (Speedbrain), arrivato con un ritardo di un'ora e 35 minuti.
In classifica generale Barreda Bort è saldamente al comando con 13'04 su Despres e 13'56 su Coma.
Fra i quad vittoria del polacco Rafal Sonik (4h58') che comanda anche la generale davanti al cileno Casale con oltre 6 minuti di margine mentre fra i camion arriva il successo del russo Karginov (Kamaz). Gerard de Rooy (Iveco) è secondo ma continua a comandare la graduatoria totale.

TAGS:
Dakar
Roma
Barreda Bort

I VOSTRI COMMENTI

Nessun commento