Dakar 2014: pronto riscatto di Peterhansel

Il francese al volante della Mini vince la seconda tappa e vola al comando della classifica generale. Successo di Sunderland tra le moto

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Peterhansel, foto Afp

Nuovo successo della Honda tra le moto nella seconda tappa della Dakar 2014. Dopo la vittoria di Barreda Bort all'esordio, la frazione di lunedì (San Luis-San Rafael) è andata al britannico Sam Sunderland. Tra le auto immediato riscatto di Stephane Peterhansel (Mini), che conquista la tappa e si porta al comando della classifica generale.

Sunderland ha completato i 433 chilometri della seconda speciale sugli sterrati argentini in 3 ore, 42 minuti e 10 secondi. Alle sue spalle la Ktm del cileno Lopez e l'altra Honda dello spagnolo Barreda Bort, che resta in testa alla graduatoria generale. Il francese Despres, vincitore delle ultime due edizioni, è ottavo con un ritardo di 8 minuti e 23 secondi dal leader.
Sfortunato Alessandro Botturi, costretto al ritiro. L'italiano ha avuto problemi alla frizione sulle dune di Nihuil, si è fermato e ha cercato di ripararla, poi è ripartito ma dopo pochi chilometri ha dovuto fermarsi di nuovo. Vani i tentativi di riparare la sua Speedbrain 450.
Nelle auto Peterhansel punta con decisione al dodicesimo trionfo in carriera nel rally raid più famoso del mondo. Il francese ha vinto la seconda tappa con un margine di 46 secondi sullo spagnolo Sainz (Smg), ex campione del mondo Rally WRC, e di 5'34" sul sudafricano De Villiers (Toyota). In classifica generale Peterhansel ha un margine di 28 secondi su Sainz e di 4'10" sulla Mini del qatariota Al-Attiyah.

I VOSTRI COMMENTI

ceccorapo - 07/01/14

Eh,ma...dopo mezzanotte con la sintesi video della tappa,mica sono daccordo! E la replica,chi la vede? Fortunatamente,lavoro!

segnala un abuso