TGCOM24
LE NEWS IN TEMPO REALE 24 ORE SU 24. VIDEO, CRONACA, TELEVISIONE, SPORT, MOTORI, VIAGGI
logo

SportMediaset

ENDURANCE

Haslam e van der Mark vincono la 8 Ore di Suzuka

Trionfo Honda con Takahashi, Schwantz sale sul podio con la Suzuki

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Kevin Schwantz (facebook Suzuka Circuit)

Vittoria "europea" alla 8 Ore di Suzuka 2013. L'equipaggio Honda composto da Leon Haslam, Michael van der Mark (il primo protagonista nel Mondiale Superbike, il secondo in quello Supersport) e Takumi Takahashi si è imposto nella gara di endurance più famosa. Sul podio con l'equipaggio del team MuSashi sono salite la Suzuki di Tsuda, Brookes e Nobu Aoki, seconda, e soprattutto quella di Kagayama, Haga e del 49enne ex campione della 500 Kevin Schwantz, terza.

Il podio foto facebook Suzuka Circuit)

Proprio il podio di Schwantz è la vera notizia di questa edizione della 8 Ore. Bisogna dire che la squadra è stata trascinata dal "titolare" del team, quello Yukio Kagayama che ha fatto la differenza. Certo, anche il texano ci ha messo del suo, badando soprattutto a non fare danni nella fase centrale della corsa e a lasciare il compito di tenere alto il ritmo allo stesso Kagayama e a un'altra vecchia conoscenza di Superbike e Motomondiale come Nori Haga. Si è tolto una bella soddisfazione, comunque, anche Haslam, reduce da una stagione negativa in SBK e piena di problemi e infortuni. L'inglese poi, ha vinto la sfida di famiglia, perché è riuscito a fare meglio di papà Ron che nel 1979 si era classificato al secondo posto. Bravo anche l'olandesino volante van der Mark, sempre più proiettato tra i protagonisti della scena mondiale del motociclismo. Se Haslam sorride, il suo compagno di team nel Mondiale Superbike, Jonathan Rea, si rammarica. Colpa del suo compagno di squadra Ryuichi Kiyonari, scivolato nel corso della seconda ora, cosa che ha costretto il team F.C.C. TSR Honda al ritiro, dovendo dire addio ai sogni di tripletta dopo le vittorie nel 2011 e nel 2012.

Fuori dal podio un'altra Suzuki, quella francese S.E.R.T. di Philippe, Delhalle e Da Costa, e la prima Yamaha, quella del team GMT 94 con David Checa, Foray e Lagrive. Delusa la Yamaha YART di Nakasuga, Parkes e Waters, che dopo aver conquistato la pole non è riuscita a fare meglio dell'ottava piazza. Solo 22° il TT Honda Legends con le stelle del Tourist Trophy John McGuinnes, Michael Rutter e Simon Andrews.

LA "TOP TEN" DELLA 8 ORE DI SUZUKA 2013

1- MuSASHi RT HARC-PRO Honda (Honda CBR 1000RR) Takahashi/Haslam/van der Mark - 214 giri
2- Yoshimura Suzuki Racing Team (Suzuki GSX-R 1000) Tsuda/Aoki/Brookes + 1’51.996
3- Team Kagayama (Suzuki GSX-R 1000) Kagayama/Schwantz/Haga - 1 giro
4- Suzuki Endurance Racing Team (Suzuki GSX-R 1000) Philippe/Delhalle/Da Costa - 1 giro
5- Yamaha France GMT94 Michelin (Yamaha YZF R1) Checa/Foray/Lagrive - 2 giri
6- Honda Team Asia (Honda CBR 1000RR) Kamaruzaman/Takahashi - 3 giri
7- TOHO Racing with Moriwaki (Honda CBR 1000RR) Yamaguchi/Itoh/Watanabe - 4 giri
8- Monster Energy Yamaha YART (Yamaha YZF R1) Nakasuga/Parkes/Waters - 4 giri
9- Honda Kunamoto Racing (Honda CBR 1000RR) Yoshida/Kojima/Tokudome - 6 giri
10- Team RC2L (Suzuki GSX-R 1000) Buisson/Shinjo/Giabbani - a 7 giri

TAGS:
8 Ore di Suzuka
Haslam
Van der Mark

I VOSTRI COMMENTI

Nessun commento