MOTOCICLISMO

Per far ripartire Lady Polita

La Costituzione della Onlus e la lettera aperta del fratello Alex

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

GUIDO MEDA

Alessia Polita

E’ semplice, cliccate "mi piace" e badate al contenuto della pagina ufficiale www.facebook.com/ladypolita51 per aiutare Alessia Polita. Ora, come molti altri, ne ha davvero bisogno. Alessia Polita è una ragazza jesina di 27 anni che da una vita ha le moto in testa, attorno, in famiglia. Il papà Giancarlo è meccanico, il fratello Alex è un pilota molto noto, per dire. Già per dire. Per dire che anche lei ha cominciato da piccola a darci dentro fino a diventare pilota a sua volta e a vivere per quello, di quello. Non perché fosse una moda, non per essere diversa da chi lavora in boutique o dietro ad una scrivania. I Polita sono veri e sanguigni, non posano, non recitano una parte. Se si fa si fa per passione, giacché le moto e la velocità comportano dei rischi e pure dei sacrifici. E quelli che di moto campano con comodità si contano sulle dita di due mani. E’ importante saperlo, perché la seconda parte della storia richiede invece autenticità da parte nostra.

La seconda parte della storia è quella che forse avete letto sui giornali o sentito in tv. Fino a dieci giorni fa di Alessia Polita pilota si parlava poco in funzione del fatto che non correva in campionati particolarmente mediatici, ma di Alessia Polita pilota si è parlato molto in funzione del fatto che è una ragazza che ha avuto un bruttissimo incidente, a Misano, durante il Campionato italianovVelocità, categoria Stock600. Senza entrare nel dettaglio della dinamica diciamo che la moto, terribile a volte, ha avuto poca pietà con lei e con la sua famiglia. Le ha tolto l’uso delle gambe, costringendola quasi certamente ad un futuro in sedia a rotelle. In un’alternanza di fasi in cui i medici in questo periodo la stanno sottoponendo (con finalità terapeutiche) a stati di coma farmacologico ad altri di risveglio consapevole, Alessia ha appreso della sua nuova condizione, ma ha anche lasciato di stucco quelli che stavano accanto al suo letto. Ripartiamo. Ripartiamo più forte. Ripartiamo cercando di dare un senso a quello che è accaduto. Verranno anche tempi più duri, più strettamente connessi alla consapevolezza di una vita che ora si fa inevitabilmente difficile. I Polita sono veri anche nella sincerità con cui ci chiedono un aiuto concreto. Oggi, proprio oggi, è nata la onlus “Lady Polita”, che ha dapprima la finalità di aiutare Alessia a ripartire, ma anche di mettere poi al servizio del prossimo la sua vita, la sua forza e la notorietà della sua storia. In allegato la lettera meravigliosa che il fratello di Alessia, Alex, ci ha pregato di diffondere.

LA LETTERA DI ALEX

Ciao a tutti, sono Alex il fratello di Alessia Polita.

Scrivo ora che il primo passo è stato fatto, o almeno proviamo a compierlo, perché solo chi è “colpito” da una cosa così grande può capire cosa si possa provare in certi momenti . Alessia è impressionante! Forte, invincibile! Ci da lei stessa la carica, riesco ad essere più lucido anche io ogni volta che la vedo o ci scambio qualche parola. Ha una forza e una tempra che credevo fossero ben lontane da lei e molto più vicine a me. Invece ancora una volta mi smentisce. Alessia è davvero la ragazza delle imprese impossibili; magari questa è molto più dura delle ultime compiute, ma credo che in qualche modo ne verremo fuori, insieme! Abbiamo una grande fortuna, siamo una famiglia molto unita. A casa nostra si respira un’aria diversa, l’aria della passione, del sacrificio, della voglia di fare. Presto, prestissimo, vista la rapidità di ripresa del fisico di Alessia ci aspetterà il lungo cammino della fisioterapia. Non ci spaventa nemmeno questo, visto le tante, tantissime persone che ci danno conforto ogni giorno e le innumerevoli proposte di solidarietà. Dopo un comprensibile pudore abbiamo deciso, io e la mia famiglia, di accettare l’aiuto che fin dai primissimi giorni ci è stato offerto. Per contribuire è possibile farlo grazie ad una associazione: la LADY POLITA ONLUS, costituita ieri sera per assicurare un futuro migliore a mia sorella, che non avrà più la possibilità di farlo in totale autonomia. Di tutti i contributi sarà data puntuale informazione ad Alessia, così come i donatori saranno informati sull’andamento delle cure. Stiamo ragionando sulle azioni future da intraprendere con la Onlus per cercare di rendere un servizio socialmente utile anche agli altri. Ci stiamo pensando e vorremmo farlo insieme ad Alessia, quando sarà nel pieno delle sue forze.. Io vorrei ringraziarvi uno ad uno, ma credo che un’elenco telefonico non basterebbe per contenere tutti voi. Vi abbraccio tutti.

Alex Polita e famiglia

TAGS:
Onlus
Alessia Polita
Motociclismo
Civ

I VOSTRI COMMENTI

khazrak - 17/08/13

caront3 credo che il tuo discorso è dettato un po' dalla rabbia e un po' dalla rassegnazione.
Ognuno vive il suo stato fisico alla propria maniera ma ti posso garantire che lo stato aiuta troppo poco.
Tutte le cure o tentativi te le fai privatamente e costano una barca di soldi e credo che chiunque si trovi fermo sulla carrozzina vorrebbe scendere da li e farsi un giro in moto.

segnala un abuso

DocDocAvanti - 16/07/13

In questi momenti é difficile capire i disegni di quello che sta lassù e tutto può. Sembra veramente che tu abbia la fortuna nella sfortuna di avere una famiglia molto unita. Spero che vi diate la forza necessaria a vicenda per superare anche questa gara contro la sfortuna. Da parte mia un augurio di riuscirci con tutto il cuore. Siamo tutti con te Alessia, non mollare mai.

segnala un abuso

statecollegati - 03/07/13

Ultimo messaggio di quasi una settimana fa, Alessia non credere che la gente dimentichi, il tuo dramma può essere capito ma non condiviso in pieno nel senso che la vita va avanti, credimi spero che la tua ti riservi tante gioie comunque. Un bacio

segnala un abuso

statecollegati - 03/07/13

Ultimo messaggio di quasi una settimana fa, Alessia non credere che la gente dimentichi, il tuo dramma può essere capito ma non condiviso in pieno nel senso che la vita va avanti, credimi spero che la tua ti riservi tante gioie comunque. Un bacio

segnala un abuso

aldoz8 - 28/06/13

khazrak condivido con te le tue parole!. Forza Alessia!

segnala un abuso

khazrak - 27/06/13

Beh, che dire, in questi momenti non è per niente facile parlare...Alessia devi trovare la forza di ripartire sperando nel Signore che ti possa poggiare sopra la sua onnipotente mano e anche nel conforto degli amici e di tutti coloro che ti vogliono bene.
Da parte mia un in bocca al lupo e forza...dal profondo del cuore.

segnala un abuso

caront3 - 22/06/13

OH mamma mia quanto amore PEPPE, io nn mi devo vergognarmi di niente di quello che ho detto , non ti preoccupare di lei lo stato aiuta abbastanza in questi casi , poi in questa situzzione ci sono gia da 15 anni e nn mi sono mai lamento e nn chiesto mai niente a nessuno sono andato avanti con le mie forze, poi siccome la lezzione non gli è bastata vuole ritornare di nuovo in moto, si per farsi altro danno, non gli basta quanto ha gia fatto. Informati te prima di parlare no io bay..bay

segnala un abuso