Aiuterà a risolvere il giallo?

Usa, il pappagallo assiste all'omicidio del padrone e ora il giudice potrebbe chiamarlo a testimoniare

Continua a ripete la frase pronunciata dalla vittima prima di morire: "Non sparare"

Wikipedia

Martin Duram era stato colpito cinque volte dal suo assassino mentre si trovava nella sua casa, in Michigan, sotto gli occhi del suo fedele Bud, il pappagallo che adesso potrebbe essere sentito in tribunale in qualità di testimone. Il volatile infatti, continua a ripetere "Don’t fucking shoot" (cioè "Non sparare, cavolo") riproducendo la voce del suo padrone, una frase che la ex moglie della vittima giudica chiave per risolvere il caso.

"Non sono a conoscenza di simili precedenti legali", ha dichiarato Robert Springstead il procuratore della Contea di Newqaygo, ma non ha escluso l'eventualità. "Non appena riceverò tutti gli elementi, prenderò una decisione su questo procedimento", ha detto. "Prevedo che questo accadrà nelle prossime settimane."


Martin Duram, 45 anni, era stato ucciso nella sua casa di Ensley Township nel maggio 2015. Anche l'allora moglie Glenna Duram era rimasta coinvolta e aveva riportato una ferita alla testa, ma era sopravvissuta all'aggressione. Il pappagallo, un esemplare di colore grigio, è andato alla ex consorte di Duram, Christina Keller.

TAGS:
Pappagallo
Omicidio