"ITALIA, NO MINACCE SPECIFICHE"

Terrorismo, l'allarme dell'Europol: "Probabile un nuovo attacco in Europa"

Secondo l'Ufficio europeo di polizia "non ci sono informazioni su specifiche minacce all'Italia". Il traffico di migranti vale dai 3 ai 6 miliardi di euro

Ansa

La minaccia terroristica "è ancora molto alta, la più grave dai tempi dell'11 settembre e temo sia probabile un nuovo attacco in Europa in futuro". Lo ha detto il direttore di Europol, Rob Wainwright, al Comitato Schengen, aggiungendo che "non abbiamo informazioni su specifiche minacce nei confronti dell'Italia". Secondo l'ufficio di polizia europeo, inoltre, i trafficanti di migranti hanno incassato, nel 2015, tra i 3 e i 6 miliardi di euro.

Nel corso di un'audizione presso il Comitato parlamentare di controllo sull`attuazione dell'accordo di Schengen, Wainwright ha spiegato: "Da gennaio sapevano che l'Isis aveva stabilito una nuova struttura di comando in Siria per gli attacchi all'estero e un nuovo attacco in Europa è ancora possibile. Stiamo seguendo diverse linee investigative".

Attenzione ai canali migratori - E mentre l'Ue discute del "Migration compact" proposto dall'Italia, Europol avverte: "Due degli attentatori di Parigi erano arrivati in Europa dal canale della migrazione. La nostra principale preoccupazione è che altri terroristi arrivino, anche grazie a documenti contraffatti e stiamo monitorando la situazione".

Il valore del traffico dei migranti - Wainwright, come detto, quantifica anche il valore del traffico dei migranti: "Le reti criminali che lo gestiscono hanno fatturato nel 2015 tra i 3 e i 6 miliardi di euro: si tratta del mercato criminale in più rapida ascesa in Europa". Nel 2015, ha spiegato Wainwright, "c'è stato un flusso senza precedenti di migranti e il 90% ha usato servizi illegali che hanno facilitato il viaggio verso Europa. Ciò significa che l'attività criminale dei trafficanti è il cuore del problema e deve essere il cuore della nostra risposta".

TAGS:
Terrorismo
Europol Parigi
Bruxelles
Rob Wainwright

Argomenti Correlati