il movente: "la religione non c'entra"

Orlando, il padre del killer: "Era furioso da quando aveva visto due uomini baciarsi"

Ai media americani l'uomo ha raccontato che la religione non c'entra nulla. Odiava gli omosessuali

Afp

"La religione non c'entra, mio figlio è rimasto turbato dopo aver visto due uomini baciarsi". Sarebbe questo il movente che avrebbe portato Omar Mateen a fare una strage all'interno del locale per gay, il Pulse Club di Orlando, in Florida. A rivelarlo ai media americani è il padre del killer, Seddique Mateen, di origine afghana. "Chiediamo scusa - ha aggiunto. - Non eravamo consapevoli di quello che stava per fare, siamo scioccati come il Paese".

Secondo l'ultimo bilancio, sono morte 50 persone e altre 53 sono rimaste ferite per mano di Omar Mateen, secondo un'identificazione diffusa dai media ma non ancora confermata dall'Fbi, l'uomo che nella notte entrato in un night club e ha aperto il fuoco sui presenti e poi si è barricato all'interno con alcuni ostaggi.

TAGS:
Orlando
Club gay
Killer
Padre
Pulse club
Usa