E' UNA CELEBRITA'

Messico, incornato il "torero col sigaro": resterà tetraplegico

Rodolfo Rodriguez, 64 anni, celebre in tutto il Paese, è stato incornato due volte: rimarrà paralizzato dal collo in giù

Afp

Resterà tetraplegico il torero Rodolfo Rodriguez, 64 anni, incornato violentemente durante una Corrida a Ciudad Lerdo, in Messico. Celebre in tutto il Paese, amava tra l'altro esibirsi con un sigaro tra le labbra. Rodriguez è stato colpito due volte: dopo la prima, già grave, era voluto tornare nell'arena. La seconda incornata è stata ancora più violenta e ha causato la frattura di tre vertebre lasciandolo paralizzato dal collo in giù.

"El Pana", questo il suo soprannome, è stato sottoposto a un lungo e delicato intervento chirurgico, ma i medici non sono riusciti a salvarlo dalla paralisi.

"Non più autosufficiente" - "El Pena ha subito un danno irreversibile alle vertebre cervicali, cosa che fa di lui un paziente non più autosufficiente, che dovrà rivolgersi ad altri per espletare anche le sue necessità di base", hanno affermato i suoi medici, citati dalla stampa messicana.

Una vita turbolenta - Divenuto un'icona della tauromachia messicana, Rodriguez ha sempre avuto una vita piuttosto turbolenta. Suo padre venne ucciso quando lui aveva tre anni. E' stato in carcere per sette volte, prima di raggiungere il successo, dovuto anche al suo stile eccentrico.

TAGS:
El Pana
Rodolfo Rodriguez
Corrida
Messico