IL RACCONTO DA MANHATTAN

Esplosione a New York, il racconto dei testimoni: "Caos in strada, locali chiusi e autobus contromano"

La paura nelle parole di chi era in strada al momento dello scoppio

Afp

"C'era tanto fumo e molto caos. Autobus che andavano contromano, locali che chiudevano frettolosamente, tutto ha chiuso subito". E' il racconto dei testimoni che si trovavano nei pressi del luogo dell'esplosione avvenuta nel quartiere di Chelsea, nel cuore di New York. L'esplosione è avvenuta proprio davanti alla sede della Associated Blind Housing, che offre accoglienza, formazione e altri servizi per ciechi.

"Ero a casa a guardare la televisione. E' stata un'esplosione fortissima, ha scosso tutto il palazzo. E' stata molto forte", racconta Danilo Gabrielli, un 50enne residente sulla 23ma strada, a poche decine di metri dal luogo dell'esplosione. "Io ed i residenti del mio palazzo siamo stati i primi ad arrivare sul luogo dell'esplosione. Poi sono arrivati i vigili del fuoco e la polizia e hanno bloccato l'area".

Un altro testimone intervistato dall'emittente NY1 ha raccontato che al momento dell'esplosione si trovava in un vicino ristorante: "E' stato come se un fulmine avesse colpito il palazzo. La terra ha tremato". L'uomo ha aggiunto che "tutti sono corsi fuori dal ristorante" e che la reazione della polizia è stata "aggressiva", ma "controllata". Sui social media, intanto, qualcuno ha scritto che il rumore dell'esplosione è stato sentito anche a Hoboken, nel New Jersey, sull'altra sponda del fiume Hudson.

TAGS:
Usa
New york
Chelsea

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X