DURANTE L'ARBITRATO

Caso Marò, Salvatore Girone rientra in Italia: lo ha deciso l'Aja

Accolta la richiesta di Roma: il fuciliere potrà tornare in patria durante l'arbitrato. Ma Delhi frena: "L'Italia non ha interpretato correttamente l'ordine del tribunale, non è vero che il marine Girone è libero".

LaPresse

Salvatore Girone sarà in Italia durante l'arbitrato. E' questa la decisione del Tribunale dell'Aja che ha accolto la richiesta italiana, invitando le parti a concordare le modalità del rientro del fuciliere in patria. L'ordinanza verrà resa pubblica martedì, ma Delhi già frena: "Non è vero che Girone è libero, le condizioni della sua libertà provvisoria devono essere stabilite dalla Corte Suprema".

"La decisione del tribunale de L'Aja - scrive la Farnesina - recepisce le considerazioni legali e di ordine umanitario derivanti dalla permanenza di Girone in India da oltre quattro anni e che avrebbe potuto prolungarsi per altri due o tre anni, tenuto conto della prevista durata del procedimento arbitrale. Il governo avvierà immediatamente le consultazioni con l'India affinché siano in breve tempo definite e concordate le condizioni per dare seguito alla decisione del tribunale arbitrale".

Delhi frena: "Non è libero, le condizioni del rientro spettano alla Corte Suprema" - "L'Italia non ha interpretato correttamente l'ordine del tribunale", commentano invece fonti del governo indiano all'agenzia di stampa Pti. "Non è vero che Girone è libero: le condizioni della sua libertà provvisoria devono essere stabilite dalla Corte Suprema".

La moglie a Tgcom24: "Condivido la gioia con i miei figli" - Raggiunta all'uscita della scuola di uno dei suoi figli, Vania Ardito, la moglie di Girone, non nasconde la sua felicità. "Condividerò la gioia di questi momenti con i miei figli - ha detto - e aspetto Salvatore. Ora penso che sarà tutta un'altra cosa".

Mattarella: "Grande soddisfazione per il ritorno di Girone" - Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha espresso "grande soddisfazione" per il prossimo ritorno, dopo quattro anni, di Girone e per la presenza in Italia di Latorre.

Renzi: "Passo avanti significativo" - "Ho parlato con il marò Girone" della "straordinaria notizia" che viene dal Tribunale internazionale dell'Aja, ha detto il premier Matteo Renzi. "E' un passo avanti davvero significativo al quale abbiamo lavorato con grande dedizione e determinazione".

Il papà di Girone: "Notizia meravigliosa" - "Se la notizia è vera sono strafelice. E' una notizia meravigliosa. Adesso devo sentire mio figlio e mia nuora per accertare se è vera". E' questo il commento a caldo di Michele Girone, papà di Salvatore.

TAGS:
Marò
Salvatore girone
Aja

Argomenti Correlati