Camion a Stoccolma, testimoni: sembrava una bomba, morti per strada

Sono scioccanti le testimonianze che arrivano dal luogo dell'attentato. Come quella di Leander Nordling, 66 anni, che, nel momento in cui il tir è piombato sulla folla, era a pochi passi dalla strage

Italy Photo Press

"Ho sentito uno scoppio, sembrava una bomba e ho visto fumo nell'ingresso principale". E' drammatico il racconto che Leander Nordling, 66 anni, fa al sito svedese Aftonbladet del momento in cui un camion, dopo aver falciato la folla in strada, in centro a Stoccolma, finisce la sua pazza corsa contro un grande magazzino. L'uomo era all'interno di una profumeria e insieme ai commessi e ad altri clienti ha trovato rifugio nel retro del negozio. "Poi l'edificio è stato evacuato, c'erano molti poliziotti che ci guidavano nell'uscita". "Morti e feriti giacevano in strada", gli fa eco un altro testimone, Jonathan Jeppson.

Lo scenario apocalittico

Subito dopo i momenti più concitati dell'attacco, in strada si riversano le persone fatte evacuare dal centro commerciale. Staffan Lindberg ricorda "odore di fumo e non ho mai visto una tale presenza di polizia a Stoccolma".

Un altro testimone descrive il comportamento della polizia come isterico immediatamente dopo l'attacco. "Gli agenti giravano con le armi in pugno e gridavano che era in corso attacco terroristico e di metterci in sicurezza. Tutt'intorno sempre più auto di polizia, ambulanze ed elicotteri. Tutti gli edifici intorno sono stati evacuati".

Sulla via principale dove è piombato il camion c'era una guardia privata: "Mi sono trovato il tir davanti, è passato a pochi centimetri di fronte a me e ho visto che correva in mezzo alla folla. Ho capito subito di cosa si trattava".

TAGS:
Svezia
Stoccolma
Camion
Folla
Attentato
Testimoni

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X