è finita in tragedia

Viterbo, mamma e neonato scomparsi da Montefiascone trovati morti: omicidio-suicidio

La 22enne austriaca si era allontanata da un campeggio della zona per far addormentare il neonato. I corpi rinvenuti all'interno di un boschetto

Da video

Gli inquirenti avrebbero pochi dubbi: è l'omicidio-suicidio l'ipotesi privilegiata dai carabinieri che indagano sulla morte della donna austriaca di 22 anni e del suo bimbo di 5 mesi, scomparsi da un camping vicino al lago di Bolsena nel viterbese e trovati morti dai vigili del fuoco a seguito di una segnalazione. La donna era impiccata a un albero e il piccolo a terra, coperto da una giacca.

La giovane, una studentessa universitaria di nazionalità austriaca di origini italiane, era in vacanza con la famiglia al camping Amalasunta. Dopo la mezzanotte era uscita dal bungalow dove alloggiava per far addormentare il bimbo, non facendo più ritorno. A sporgere denuncia di scomparsa il padre e la madre della giovane che erano con lei in campeggio.

Subito erano scattate le ricerche con il corpo forestale dello Stato, i carabinieri, la polizia e i vigili del fuoco. I sommozzatori avevano cercato anche nel lago. L'ultima cella agganciata dal telefonino della donna riconduceva a una zona presumibilmente tra Colle San Martino e Capodimonte.

Resta da capire se il neonato sia morto prima o dopo la madre. La giovane, una studentessa universitaria di nazionalità austriaca di origini italiane, era in vacanza con la famiglia al camping Amalasunta. Dopo la mezzanotte era uscita dal bungalow dove alloggiava per far addormentare il bimbo, non facendo più ritorno. A sporgere denuncia di scomparsa il padre e la madre della giovane che erano con lei in campeggio.

Subito sono scattate le ricerche con il corpo forestale dello Stato, i carabinieri, la polizia e i vigili del fuoco. I sommozzatori avevano cercato anche nel lago. L'ultima cella agganciata dal telefonino della donna riconduceva a una zona presumibilmente tra Colle San Martino e Capodimonte.

E' mistero fitto sulla scomparsa di questa mamma con il figlio di 5 mesi. La giovane, una studentessa universitaria di nazionalità austriaca ma di origini italiane, era in vacanza con la famiglia al camping Amalasunta. Intorno a mezzanotte è uscita dal bungalow dove alloggiava per far addormentare il bimbo e non è più ritornata. A sporgere denuncia il padre e la madre che erano con lei in campeggio.

Subito sono scattate le ricerche con il corpo forestale dello Stato, i carabinieri, la polizia e i vigili del fuoco. I sommozzatori hanno cercato anche nel lago. L'ultima cella agganciata dal telefonino della donna conduce a una zona presumibilmente tra Colle San Martino e Capodimonte. 

La giovane è magra, capelli lunghi castani, 165 cm di altezza, indossa un paio di jeans chiari, una maglietta grigio scura, giubbotto nero e ha un piercing al labbro. Per segnalazioni contattare i carabinieri di Montefiascone al numero 0761.832200.

TAGS:
Viterbo
Montefiascone
Lago di bolsena
Austria
Mamma
Neonato
Ricerca

Argomenti Correlati