HA RISCHIATO IL LINCIAGGIO

Roma, tenta di rapire i figli piccoli dei vicini di casa: arrestato 41enne sotto effetto di stupefacenti

Il 41enne aveva offerto un passaggio alla coppia - madre e compagno - poiché la loro macchina era in panne, per poi scappare con i bambini a bordo: bloccato da un motociclista

Twitter

Ha tentato di rapire due bambini piccoli, figli dei vicini di casa ai quali stava dando un passaggio in macchina: il 41enne romano, ora in carcere a Regina Coeli, ha anche rischiato il linciaggio di un gruppo di persone una volta bloccato. L'uomo ha un precedente - non passato in giudicato - per tentato omicidio della propria figlia di 10 anni.


Dal momento che la loro macchina era in panne, i vicini di casa si sono fidati del 41enne che gli aveva gentilmente offerto un passaggio: i due, con i loro bimbi di 2 anni e di 9 mesi, non sapevano che di lì a poco avrebbero vissuto un vero incubo. Dopo essersi fermato con la scusa di dover fare la spesa, il 41enne ha fatto scendere la coppia - la madre e il compagno - con un pretesto, per poi darsi alla fuga con i due bambini in macchina.

Il compagno della donna è riuscito a strappare dal finestrino il bambino più grande, mentre il sequestratore ha proseguito la sua corsa con la bimba di 9 mesi. Dopo aver intuito la gravità del fatto, un motociclista si è lanciato all'inseguimento del 41enne, bloccandolo all'altezza di un ristorante poco distante: è proprio in questo esercizio commerciale che lo stesso rapitore si è rifugiato per evitare il linciaggio della folla.

Una pattuglia di carabinieri, che casualmente passava in quel momento, ha infine evitato il peggio arrestando l'uomo, che era peraltro in stato di alterazione psicofisica dovuto all'assunzione di stupefacenti. Le accuse per lui sono di sequestro di persona, resistenza, violenza e lesioni a pubblico ufficiale.

TAGS:
Roma
Carabinieri