TRAGICA BRAVATA

Napoli, si arrampica sull'obelisco di piazza San Domenico Maggiore: cade e muore

Emmanuele Pirozzi, studente 23enne, ha scalato il monumento, per poi precipitare fatalmente da oltre 25 metri

Aveva lasciato all'improvviso il tavolo del pub Emmanuele Pirozzi, 23 anni, ma gli amici che erano con lui non si potevano immaginare ciò che subito dopo sarebbe successo: il ragazzo stava salendo sull'obelisco presente in piazza San Domenico Maggiore, poi trovare la morte in un volo di oltre 25 metri.


Aveva prima scavalcato l'inferriata e poi iniziato a salire sull'obelisco, arrampicandosi come se non trovasse alcuna difficoltà. Gli altri ragazzi - che stavano festeggiando un compleanno - hanno prima iniziato a riprenderlo con i telefonini, ma quando l'hanno visto salire troppo gli hanno urlato di scendere. Emmanuele ha invece deciso di continuare nella sua bravata, fino a raggiungere la guglia. Poi ha finalmente risposto: "Non riesco a scendere". Fermo, immobile, e forse impietrito dal panico, Emmanuele è poi caduto.

Il ragazzo aveva una grande passione per la musica elettronica, che studiava al conservatorio di Napoli. E' stata disposta l'autopsia sul corpo, e si prossimamente si saprà il risultato dell'esame tossicologico. Rimane il mistero di quella corsa verso la scalata mortale.

TAGS:
Napoli