AGGREDITA SUL PIANEROTTOLO

Milano, un detenuto in permesso premio violenta una ragazzina di 16 anni

La giovane è stata aggredita dall'uomo, un 35enne, sul pianerottolo di casa, mentre stava rientrando. Gli investigatori sono risaliti a lui tramite un amico in comune con il fratello di lei

Ansa

A Milano una ragazzina di 16 anni è stata aggredita sul pianerottolo di casa e violentata da un uomo che si è scoperto poi essere un detenuto in permesso premio. Secondo quanto riporta il "Corriere della Sera", il fatto è avvenuto il 28 aprile ma la notizia non era stata diffusa dalle forze dell'ordine. L'uomo, un italiano di 35 anni, detenuto nel carcere di Bollate, è stato individuato e arrestato.

Secondo la ricostruzione fornita, la ragazzina è stata aggredita mentre era sul pianerottolo di casa sua, costretta a entrare e violentata per circa mezz'ora. L'uomo avrebbe terminato di scontare la pena (un cumulo per un totale di 3 anni e tre mesi per due rapine) il 31 ottobre di quest'anno.

E' tornato poi in carcere con l'accusa di violenza sessuale aggravata e rapina. Dopo aver abusato della ragazzina infatti, ha frugato nell'appartamento e ha portato via 100 euro. Il 28 aprile, giorno in cui è avvenuta la violenza, l'uomo doveva ritornare alle 22 in carcere. La violenza è accaduta alle tre del pomeriggio, mentre la 16enne stava rientrando a casa. Lo stesso aggressore le avrebbe poi parlato di un amico comune con il fratello di lei e proprio da questa persona gli investigatori sarebbero riusciti a risalire al colpevole della violenza.

TAGS:
Cronaca milano

Argomenti Correlati