OMBRELLI APERTI

Meteo, in arrivo una perturbazione: piogge forti al Centronord

I primi segnali di questo nuovo peggioramento si manifesteranno già fra lunedì e martedì

Meteo.it

La perturbazione nord-africana che ha interessato sabato le Isole è in allontanamento verso il Mediterraneo orientale, ma nei prossimi giorni saremo alle prese con più imponenti sistemi nuvolosi pilotati da una vasta depressione posizionata a ridosso dei Paesi atlantici in lento avvicinamento. I primi segnali di questo nuovo peggioramento si manifesteranno già fra lunedì e martedì col passaggio di una prima perturbazione (la n°4 del mese) che porterà i fenomeni più significativi soprattutto al Nordovest.

Successivamente, dopo una breve pausa, un altro intenso sistema nuvoloso (perturbazione n°5) investirà più efficacemente il nostro territorio causando forti precipitazioni fra mercoledì e giovedì, in particolare al Nord e in Toscana. I caldi venti di Scirocco che accompagneranno tutta questa fase manterranno un clima molto mite ovunque, in particolare - affermano i meteorologi del Centro Epson Meteo - al Sud dove il termometro potrebbe in qualche caso persino superare i 30 gradi.

PREVISIONI PER DOMENICA

Oggi tempo soleggiato lungo l'Adriatico e nel settore centro-orientale della pianura padana. Nel resto del Paese nubi più o meno compatte si alterneranno a qualche schiarita nel corso della giornata, specie su Campania e Basilicata. Locali e brevi piogge saranno possibili lungo le Alpi piemontesi e sull'Appennino centro-settentrionale, in forma più occasionale sulle Alpi orientali e sull'ovest del Piemonte. Nella notte rischio di piogge brevi e isolate su Piemonte, Valle D'Aosta, ovest Lombardia e Ponente ligure. Temperature senza grandi variazioni, su valori nella norma o leggermente al di sopra. Venti moderati orientali nelle Isole.

PREVISIONI PER LUNEDÌ

Lunedì in prevalenza soleggiato con poche nubi innocue al Sud, in Sicilia e su Lazio, Abruzzo, Molise. Cielo più nuvoloso nel resto del Paese con aperture locali nel resto del Centro, al Nordest e in Sardegna. Nuvole più compatte sul Nordovest soprattutto al mattino con qualche pioggia isolata su Alpi centro-occidentali, alto Piemonte e ovest Lombardia. Nel pomeriggio qualche pioggia limitata alle Alpi occidentali, lungo l'Appennino tosco-emiliano e marchigiano e tra Orobie e Dolomiti, in attesa di un peggioramento più consistente nella notte su Piemonte, Valle D'Aosta, Ponente ligure in estensione graduale verso est fino all'Emilia e al Trentino Alto Adige, con il rischio di fenomeni intensi su Piemonte, Valle D'Aosta, alta Lombardia e Ponente ligure. Temperature minime in lieve aumento. Massime in lieve calo al Nordovest, in aumento al Centrosud, anche sensibile sulla Sardegna dove per lo Scirocco potremo avere picchi di 28°C.

TENDENZA PER I PROSSIMI GIORNI

Martedì le precipitazioni coinvolgeranno le Alpi centro-orientali con fenomeni a tratti intensi sull'alta Lombardia; piogge isoalte su alto Piemonte, pianura lombarda e Liguria centrale. Nubi variabili e irregolari nel resto del Centronord, con qualche scroscio di pioggia nelle zone interne del Lazio e dell'Abruzzo. Soleggiato nel resto dell'Italia, in particolare su estremo Sud e Sicilia. Nel pomeriggio nuova fase asciutta con schiarite più ampie al Centro e poche piogge limitate ai rilievi del Nordovest: si tratta di una pausa temporanea perché poi tra sera e notte avremo una nuova fase di precipitazioni che inizierà sul Nordovest in estensione fino a Trentino Alto Adige, Emilia e alta Toscana (con il rischio di piogge più intense sull' alto Piemonte). Venti di Scirocco meno intensi sulla Sardegna in intensificazione invece sul medio Tirreno, in Sicilia e sul medio e alto Adriatico.

Temperature massime in calo tra Lombardia e Nordest, in ulteriore lieve aumento al Centrosud, tranne che sull'ovest della Sardegna.

Nel resto della settimana il tempo non andrà incontro a un miglioramento con il ritorno dell'alta pressione, ma proseguirà il flusso sud-occidentale atlantico che porterà molta variabilità e anche fasi di maltempo. Nel dettaglio mercoledì sarà una giornata molto instabile al Nord e sull'alta Toscana con precipitazioni anche intense e abbondanti sull' arco alpino, sulla fasce pedemontana e sull'alta Toscana. Durante questa fase saremo anche investiti dalle calde correnti sahariane che da un lato renderanno più aspro il contrasto termico all’origine delle forti precipitazioni di metà settimana, dall’altro lato determineranno contemporaneamente una notevole impennata delle temperature soprattutto al Sud e sulle Isole maggiori dove non si escludono locali picchi intorno ai 30 gradi, anche oltre nel nord della Sicilia.

TAGS:
Meteo