sole e ombrello

Meteo, domenica quasi estiva: da lunedì forti temporali al Nord

Già tra la prossima notte e la giornata di domani (lunedì), previsto il passaggio di una nuova perturbazione

Meteo.it

Grazie al rinforzo dell'alta pressione ci attende una domenica di bel tempo praticamente in tutta Italia e con temperature in ulteriore aumento, specie al Centrosud: sulle regioni centromeridionali, peraltro, si attenueranno gli intensi venti di Maestrale e di Tramontana che hanno caratterizzato la giornata di ieri. Tuttavia - spiegano i meteorologi del Centro Epson Meteo - al Centronord il bel tempo avrà breve durata: già tra la prossima notte e la giornata di domani (lunedì), con il passaggio di una nuova perturbazione (la n. 7 del mese di maggio), torneranno le nuvole e le piogge insieme a un calo delle temperature.

I fenomeni saranno più diffusi e intensi, con rischio di temporali e locali grandinate, al Nord e in Toscana, mentre nel resto del Centro il peggioramento sarà meno evidente. Al Sud il tempo resterà in generale più soleggiato e caldo. La perturbazione numero 7 del mese poi, prima di abbandonare la nostra Penisola, martedì porterà ancora un po’ di nuvolosità, ma senza fenomeni di rilievo, al Nordest e sulle regioni adriatiche. A metà settimana tornerà protagonista l’alta pressione. Da mercoledì quest'area anticiclonica ci regalerà giornate nel complesso soleggiate, anche se con il passaggio di velature e nubi alte, ma soprattutto con un caldo estivo: le massime potranno anche superare i 30 gradi al Centrosud.

PREVISIONI PER OGGI (DOMENICA)

Oggi sole inizialmente diffuso in quasi tutta Italia con pochi annuvolamenti tra Val d’Aosta e settori settentrionali e occidentali Piemonte. Nel pomeriggio qualche modesta velatura anche nel resto del Nordovest. Si tratta delle prime avvisaglie di una perturbazione che raggiungerà il Nordovest alla fine del giorno. In particolare, in serata aumenterà l’instabilità in Valle d’Aosta e zone montuose del Piemonte con isolati rovesci, poi nella notte il rischio di fenomeni si allargherà a tutto il Piemonte, nord-ovest Lombardia e Liguria centro-occidentale. Temperature massime in ulteriore crescita su medio Adriatico, Sud e Isole, con valori in generale elevati: punte fino ai 26-29 gradi. Venti in significativa attenuazione al Sud, ancora localmente moderati nel Salento e sullo Ionio. La nostra previsione per oggi ha un Indice di Affidabilità decisamente elevato, con un valore di 95 al Nord e 99 al Centrosud.

PREVISIONI PER DOMANI (LUNEDI’)

Lunedì prevalenza di bel tempo al Sud e nelle Isole: in queste zone il sole si alternerà, al più, a modeste nuvole di passaggio. Abbastanza soleggiato anche su Abruzzo, Molise e Lazio, soprattutto lungo le coste. In generale nuvoloso o molto nuvoloso sul resto del Centronord. Al mattino il rischio di rovesci o temporali, localmente anche forti, riguarderà il Nordovest, la Lombardia e la Toscana, con neve fino ai 1500-1700 metri sulle Alpi piemontesi, anche sotto i 1500 metri in Valle d’Aosta; fenomeni più marginali su Trentino Alto Adige ed Emilia. Nel pomeriggio rovesci più localizzati al Nordovest: fase spiccatamente instabile con rovesci o temporali anche forti sul Triveneto, locali rovesci o temporali su Romagna, Marche, Umbria e zone interne tra Lazio, Abruzzo e Irpinia. Quota neve in calo fino a 1700-1800 metri anche sulle Alpi centrali. Tra sera e notte l’instabilità si concentrerà al Nordest, sull’Appennino settentrionale e nelle zone interne del Centro, mentre migliorerà sul resto del Nord con schiarite anche ampie nella notte al Nordovest. Temperature massime in sensibile calo al Nord, Toscana e Sardegna, in modo più contenuto tra Marche, Umbria e Lazio; ancora punte dai 24 ai 29 gradi su medio Adriatico, Sud e Sicilia. Sarà una giornata ventosa per venti meridionali sull’Adriatico e sullo Ionio, occidentali sui mari di Ponente, con venti anche forti di Libeccio sul Ligure orientale e di Maestrale in Sardegna.

LA TENDENZA PER I GIORNI SUCCESSIVI

Martedì questa perturbazione si allontanerà lentamente dall’Italia, con ancora residui fenomeni su Nordest e Centrosud, ma in generale attenuazione. Da mercoledì il tempo diverrà ovunque più stabile e soleggiato. Particolarmente al Centrosud e sulle Isole le temperature da giovedì aumenteranno sensibilmente: sembra probabile il verificarsi della prima ondata di caldo estivo causata dall’anticiclone africano. Questa fase sarà di breve durata: già da lunedì 30 maggio, infatti, le temperature si riporteranno su valori più consoni per il periodo.

TAGS:
Meteo