INCIDENTE MORTALE

Frontale tra treni in Puglia: 27 morti e cinquanta feriti, un bimbo estratto vivo dalle lamiere

L'incidente sulla tratta a binario unico tra Ruvo di Puglia e Corato. Renzi: "Chiarire le responsabilità". Mattarella: "Tragedia inammissibile". L'appello: "Serve sangue di gruppo zero"

Tempo reale

Afp

Drammatico incidente ferroviario in Puglia. Due treni pieni di pendolari e studenti si sono scontrati frontalmente sulla tratta a binario unico tra Ruvo di Puglia e Corato. I morti sono 27, 50 i feriti. Alcuni passeggeri, tra cui un bimbo, sono stati estratti vivi dalle lamiere. Renzi: "Chiarire". Mattarella: "Inammissibile". L'appello: "Donate sangue". Forse un guasto tecnico all'origine dell'incidente, si indaga per omicidio colposo plurimo.

Il presidente della Provincia di Andria: "Almeno 20 morti"
Sono "almeno venti" le vittime dello scontro tra treni che si è verificato stamane in Puglia. Lo ha riferito ai microfoni delle tv il presidente facente funzioni della Provincia di Barletta-Andria-Trani, Giuseppe Corrado, aggiungendo che diversi feriti versano in "gravissime condizioni".

Sindaco di Andria: "Linea di studenti e lavoratori"
"Lo scontro tra i due treni è avvenuto in un tratto su binario unico. Si tratta di una linea frequentata in genere da studenti e lavoratori". Lo ha detto il sindaco di Andria Nicola Giorgino.

La Protezione civile: "Una tragedia"
"La situazione è drammatica" e sul numero dei morti "siamo in grosso difetto". Lo dice il vicepresidente della Regione Puglia con delega alla Protezione civile, Antonio Nunziante, arrivato sul posto dell'incidente ferroviario, in Puglia, che ha coinvolto due convogli. "Sono qui con il presidente Emiliano - dice - e stiamo aspettando l'arrivo del ministro Delrio". "Per fortuna la macchina dei soccorsi sta funzionando molto bene".

Finora 18 feriti in ospedali Andria e Barletta
Sono 18 le persone rimaste ferite nello scontro fra treni lungo la linea Bari nord, fra Corato e Andria, ricoverate finora negli ospedali di Andria e di Barletta. A quanto si è saputo, 15 sono state trasportate ad Andria, di queste 10 versano in gravi condizioni, le altre cinque non sembrano in pericolo di vita. Tre feriti, invece, sono stati trasportati in elicottero all'ospedale di Barletta, sono in prognosi riservata.

Numero dei morti sale a 11
E' aumentato il numero dei morti nell'incidente ferroviario avvenuto in Puglia. Da fonti si apprende che il numero delle vittime è salito ad 11. Numerosi anche i feriti. Lungo i binari ci sono numerosi operatori della Ferrotramviaria. Uno dei due convogli era partito da Corato ed era diretto ad Andria e l'altro, viceversa, proveniva da Andria e andava in direzione Corato.

Il sindaco di Corato: "E' come se fosse caduto un aereo"

"Sono sette le vittime accertate in questo momento", ha detto il sindaco di Corato, Massimo Mazzilli. "E' un disastro: siamo in aperta campagna e ci sono rottami dappertutto. Ora si sta lavorando alla testa dei treni. E' come se fosse caduto un aereo. I soccorsi e la protezione civile sono tutti sul posto".

Renzi: "Cordoglio alle famiglie, fare subito chiarezza sulle cause"
"Tonerò immediatamente a Roma per l'incidente ferroviario successo in Puglia. Ci tenevo però ad esprimere tutto il cordoglio alle famiglie e l'assoluta richiesta senza alcuno sconto di far chiarezza sui responsabili. Non ci fermeremo finché non avremo la verità. Nel frattempo prosegue il recupero dei feriti". Matteo Renzi, dal museo della Scienza e tecnologia di Milano, è intervenuto così a proposito della tragedia di questa mattina in provincia di Bari.

Vagoni sbriciolati nell'impatto
Vagoni letteralmente sbriciolati nell'impatto, pezzi di lamiere volati per decine di metri nella campagna ai lati dei binari. Questa l'immagine dall'alto dello scontro frontale tra due treni in Puglia. Proprio le foto scattate dai vigili del fuoco danno l'idea della violenza dello scontro tra i due convogli: al centro si vede quel che rimane dei vagoni più direttamente coinvolti, praticamente soltanto pezzi di lamiera sparsi ovunque. Uno dei treni ha soltanto due vagoni rimasti pressoché intatti; l'altro solo l'ultimo, quello di coda.

Soccorritori: almeno una decina di morti
Almeno una decina di morti nello scontro tra treni in Puglia. Lo riferiscono fonti dei soccorritori. I vigili del fuoco stanno continuando ad operare tra le lamiere e non è escluso che, oltre ai corpi già estratti, vi possano essere all'interno ulteriori vittime.

TAGS:
Andria
Puglia
Bari
Nord barese
Corato
Ferrotramviaria

Argomenti Correlati